Archivio degli autori Fabio

DiFabio

Windows 10 October 2018 Update: Attenzione ai vostri documenti!!

Come scritto qualche giorno fa Microsoft aveva da poco rilasciato Windows 10 October 2018 Update un corposo aggiornamento per il suo attuale sistema operativo e oggi dopo nemmeno una settimana dal suo rilascio la stessa corre ai ripari bloccando la distribuzione.

Windows 10 October 2018 Update

Da quello che sappiamo diversi utenti successivamente all’installazione dell’aggiornamento di ottobre 2018 segnalavano l’inspiegabile cancellazione dei loro documenti.

Quelli che hanno installato l’aggiornamento devono rivolgersi a Microsoft per risolvere gli eventuali problemi che si sono presentati.

A quanti invece hanno scaricato Manualmente l’October 2018 Update si sconsiglia caldamente di non installarlo ma di aspettare il rilascio di una versione più stabile.

Nonostante l’impegno da parte di Microsoft purtroppo qualcosa non è andato come previsto e questo sicuramente farà slittare il rilascio di Windows 10 October 2018 Update a data da definirsi.

DiFabio

Il Virus che trasforma le cartelle in collegamenti.

Alcuni colleghi in questi giorni mi hanno chiesto disperatamente aiuto in quanto le loro PenDrive da qualche settimana a questa parte sembrano essere completamente impazzite.

Non vengono più lette correttamente, sono diventate lentissime, stranamente i file presenti all’interno si sono trasformati tutti in collegamenti e ogni qualvolta si cerca di aprire uno degli stessi appaiono per qualche istante delle finestre sospette. Come se si avviassero programmi all’insaputa dell’utente.

Il tutto fin da subito mi ha fatto pensare ad un virus e cosi visto che il mio notebook  provvisto di antivirus originale, “Kaspersky Internet Security” (Per me il miglior antivirus in circolazione) inserisco una di queste pendrive nel mio notebook e all’istante l’antivirus comincia a rilevare minacce. Pochi minuti e la pendrive viene disinfettata.

Perfetto!! Virus eliminati!!

Usb Removal Tool

Nonostante tutto però le icone delle varie cartelle e file rimangono danneggiate, si comportano ancora come se fossero dei collegamenti. A questo punto per sistemare e risolvere questo ulteriore inghippo faccio qualche ricerca sul web e dopo diversi tentativi trovo un tools che fa proprio al caso nostro.

Ripara USB

Lo stesso è molto semplice da usare, basta avviare il programma e indicare la lettera della pendrive da riparare e cliccare su ripara. Pochi secondi e il problema viene risolto.

RiparaUSB è disponibile in due versioni, una da installare e un’altra che non ha bisogno di essere installata.

Ripara USB Versione da installare

Ripara USB Versione portable

A questo punto visto che tutti i colleghi dell’ufficio utilizzano lo stesso pc per stampare documenti vari i miei sospetti ricadono su quest’ultimo.

Al fine di togliermi definitivamente ogni dubbio avvio installo e tento attraverso “Kaspersky Internet Security” la rimozione dei file infetti che avviene correttamente ma direi che nel mio caso vista la quantità di file infetti rilevati, visto anche il loro grado di pericolosità , per chiudere definitivamente i conti con questo malware, una bella formattazione e ripristino del sistema operativo sia d’obbligo.

Magari nel caso vostro se il pc non è troppo infetto, se le minacce rilevate non hanno un alto grado di pericolosità , potete saltare quest’ultimo passaggio anche se devo essere sincero personalmente su una macchina infetta ho paura a lavorarci, soprattutto se so che verranno digitati dati sensibili.

Bene, sperò con questa piccola guida, con le informazioni da me riportate, di essere stato di aiuto a quanti come me sono incappati in questo fastidioso problema.

In caso non riusciate a risolvere con quanto da me appena sopra descritto se avete bisogno non esitate a contattarmi. Se avete risolto in altro modo rispetto a quanto da me scritto condividete le vostre soluzioni, sarò ben lieto di pubblicarle e condividerle con tutti.

DiFabio

Linux Mint è il sistema operativo bello, veloce, affidabile, gratuito, per muovere i primi passi nel mondo Linux.

Sicuramente in molti hanno sentito parlare spesso di quel sistema operativo incredibile, esente da virus, che tutti i tecnici più bravi usano quotidianamente e di cui non possono più fare a meno per risolvere problemi di ogni sorta che affliggono quotidianamente i nostri pc, soprattutto quelli dove c’è installato Windows.

Molti pensano che Linux sia qualcosa di misterioso, difficile da usare, riservato a pochi eletti. In realtà grazie al lavoro costante portato avanti dalle diverse community negli ultimi anni sono nate diverse distribuzioni di Linux facili da installare e altrettanto facili da usare.

Una di queste per l’appunto si chiama “Linux Mint” di cui potete scaricare le relative versioni da QUI.

Una volta effettuato l’accesso alla pagina di download, da dove vi sarà possibile scaricare le versioni x64, x32, per chi come me viene dal mondo Windows, la prima volta si troverà leggermente spiazzato in quanto nella relativa pagina troveremo tre versioni diverse di Linux Mint che precisamente sono la Cinnamon, MATE e la Xfce.

Tranquilli, niente Panico!! Ognuna delle tre edizioni di Linux Mint offre un ambiente desktop diverso. Diciamo in breve che si tratta più che altro dell’impostazione grafica, menù, finestre, colori, posizioni icone ecc….

Non dimentichiamo inoltre che le diverse versioni di Linux Mint offrono velocità e prestazioni differenti. Questo fattore è da tenere molto in considerazione se si vuole installare una delle stesse su un pc vecchiotto, quindi meno performante.

In base alle proprie esigenze toccherà a ognuno di noi scegliere la versione più adatta.

Per chi volesse togliersi ogni dubbio e approfondire l’argomento fra le differenti versioni vi invito a visitare la breve guida riportata qui, “Scegliere l’edizione giusta”.

Per quel che riguarda Linux Mint lo stesso non ha nulla da invidiare a Windows o MacOS, anzi direi che è un’alternativa molto funzionale e valida, non gli manca proprio nulla.

Dopo aver installato lo stesso ve ne renderete conto anche voi che ci si trova di fronte a un prodotto maturo che può essere tranquillamente utilizzato per lavorare senza pensieri.

Volete scrivere un documento, una lettera, lavorare con fogli di calcolo o fare una presentazione? Non preoccupatevi, c’è una valida alternativa a Office di Microsoft e completamente gratuita, “Libre Office”.

Volete installare ulteriori programmi? Avete l’imbarazzo della scelta. In stile AppStore, PlayStore, è presente “Gestore Applicazioni” che con pochi semplici click vi permette di installare di tutto e di più.

Ovviamente Linux Mint ha il suo potenziale e passare allo stesso o meno dipende dalle nostre esigenze. Purtroppo non tutti i produttori di software rilasciano edizioni dei loro programmi per Linux.

Passare a Linux Mint per molti utenti potrebbe essere una grande opportunità soprattutto per poi piano piano addentrarsi nei meandri della potenza che questo sistema operativo nasconde. Lanciare comandi da Shell, capirne il funzionamento, gli ambiti di applicazione per poi usare le competenze acquisite in ambiti professionali, lavorativi. In Ambito server vista la sua potenza, affidabilità, sicurezza, Linux è il sistema operativo più usato in assoluto. A buon intenditore poche parole.

Al contrario, non lo nascondo, se usate il computer per giocare o per lavori strettamente legati ad alcune tipologie di software come AutoCAD, ArchiCAD e per altri specifici settori ahimè questi non sono disponibili per Linux di conseguenza non ve lo consiglio.

Gli utenti che fanno un uso normale del PC nell’installare e provare Linux Mint sono sicuro che ne resteranno soddisfatti. Non vi mancherà nulla per scrivere documenti, inviare ricevere email, navigare sul web, vedere film il tutto con una marcia in più, la sicurezza!! Linux a differenza di altri sistemi e esente da virus.

Linux Mint è il sistema operativo bello, veloce, affidabile, gratuito, per muovere i primi passi nel mondo Linux.

Al fine di evitare inutili rischi, quello che vi consiglio se non volete mettere mano direttamente al vostro pc, se siete poco pratici, provate Linux Mint da una sessione Live, da CD o Pendrive. Si tratta semplicemente di avviare il sistema operativo Linux senza che venga installato nulla sull’hard disk principale quindi non si va a toccare minimamente quanto presente sullo stesso.

Se riuscite a mettere mano ad un pc vecchiotto da usare come muletto, per fare esperimenti molto meglio. Non abbiate paura di sbagliare, tentare, ritentare, chiedere, leggere, studiare, solo cosi imparerete molto e riuscirete ad avere il pieno controllo di questo sistema operativo Open Source.

Per avviare da CD Linux Mint in breve vi basta scaricare la iso della versione scelta, masterizzarla su cd e avviarla dallo stesso. Se invece volete avviare il sistema operativo da Pendrive esistono diversi tools che vi permettono di fare questo, uno fra tutti che ritengo il migliore è “Yumi” .

Con questo mio articolo era mia intenzione aprire una piccola finestra e dare un primo sguardo a quello che è Linux Mint, senza entrare in dettagli tecnici, cosi solo una prima occhiata al volo per avere una prima impressione sullo stesso.

Più in là, spero di poter approfondire magari realizzando una guida sulla prima installazione, su come creare i supporti Live CD o Pendrive e tanto altro.

Vi lascio un ulteriore link,“Guida allinstalazione di Linux Mint”, in quanto credo che lo stesso possa esservi utile.

Spero di aver suscitato la curiosità in molti di voi cosi da farvi mettere mano molto presto Linux Mint.

Non dimenticate che lo stesso è disponibile anche in italiano!! Più di questo cosa volete!?!?

Per domande, dubbi, critiche, se volete contribuire, parlare di tecnologia non esitate a contattarmi, sono qui a vostra disposizione. Sono ben accetti link, guide, tutorial e quant’altro verrà ritenuto utile.

DiFabio

Case: Quali sono le migliori marche?

Personalmente quando devo assemblare un nuovo PC Desktop inizio con il fare la lista della spesa elencando i vari componenti che mi serviranno per dare vita alla mia nuova creatura.

Il primo componente che scrivo sulla mia lista, è il Case, a volte chiamato anche Telaio, Cabinet o Chassis. Qualunque sia il nome che gli viene assegnato alla fine si tratta del componente sul quale monteremo tutto il resto, scheda madre, hard disk, dissipatori, schede video ecc…

Se dovessi fare un esempio banale il Case può essere paragonato al telaio di una macchina, sullo stesso ci vengono montati tutti i vari componenti, motore, sportelli, luci, parabrezza ecc… Oppure potrei dire che il case è come una casa vuota all’interno della quale poi toccherà a noi posizionare i vari mobili, componenti nel nostro caso.

Essendo un tecnico che assembla PC da oltre 20 anni, nella scelta di un Case per me passa in secondo piano la parte estetica. Colori e design accattivanti che a volte si finisce con il pagare anche cifre non indifferenti. Vendersi un rene per ritrovarsi un Case esagerato, luccicante di led, Pieno di ventole, per me non ha senso, ma comunque ognuno e libero di fare ciò che vuole, soprattutto col proprio portafoglio.

Case: Quali sono le migliori marche?

Breve elenco di quali sono le migliori marche, produttori di Case.

Personalmente preferisco guardare l’interno del Case, controllare quella che sarà la disposizione dei vari componenti, se c’è abbastanza spazio per montare tutto, per far circolare correttamente l’aria. Diciamo che pongo maggiore attenzione agli aspetti tecnici.

Per avere un buon case si parte da 50/60€ fino ad arrivare a cifre da 300/400€ e se si vuole si può andare ben oltre le stesse.

Sono del parere che quanto risparmiato sul Case lo si può spendere in componenti migliorando le varie prestazioni del PC desktop che si andrà ad assemblare.

Tuttavia non è mia intenzione con questo articolo parlarvi di quale sia il miglior case perché nella scelta dello stesso ricadono diversi fattori fra i quali soprattutto quelli personali, gusti. Piuttosto voglio riportare di seguito un breve elenco di quali siano secondo me le migliori marche, produttori a cui rivolgersi per acquistare un ottimo Case.

Di seguito le aziende che personalmente reputo fra le migliori:

Cooler Master

Corsair

Thermaltake

Deepcool

NZXT

Gigabyte Technology

EVGA

SilverStone Technology

InWin

Antec

Zalman

Fractal Design

Be Quiet!

Al di là di queste marche i Case diciamo sempliciotti nemmeno li considero in quanto già a livello di materiali, qualità costruttiva dei loro prodotti lasciano molto a desiderare. Li evito come la peste anche per assemblare PC Desktop economici.

E voi cosa ne pensate qual è la vostra marca di case che preferite? Non c’è in elenco!?!? Perdonatemi!! Segnalate pure, mi sarà sfuggita, provvedo ad inserirla immediatamente.

DiFabio

Windows 10 October 2018 Update: Adesso disponibile.

Come molti sanno Windows 10 è un sistema operativo bello, veloce ma non esente da problemi, bug che nel peggiore dei casi rendono inutilizzabile il nostro PC.

Per ovviare a questi problemi Microsoft rilascia degli aggiornamenti che migliorano la compatibilità con i vari componenti hardware, risolvono i bug presenti e aggiungono anche ulteriori funzioni.

Windows 10 October 2018 Update è il secondo aggiornamento semestrale di quest’anno per Windows 10 che porta il numero di versione a 1809, build 17763.

Microsoft ha reso disponibile Windows 10 October 2018 Update proprio in queste ore e quanti hanno un PC con Windows 10 installato grazie a questo aggiornamento dovrebbero risolvere molti problemi e ottenere diverse nuove funzioni.

Per ottenere lo stesso provate ad effettuare l’upgrade lanciando dal vostro PC gli aggiornamenti e nel caso non dovesse apparirvi, non disperate. Potete comunque procedere manualmente a scaricarlo da qui.

Diteci se siete riusciti da effettuare l’upgrade, se riscontrate miglioramenti e quali cambiamenti, nuove funzionalità avete notato.

Contattaci