Software: gli indispensabili di cui non si può fare a meno

DiFabio Gangemi

Software: gli indispensabili di cui non si può fare a meno

Dopo aver acquistato un nuovo computer, notebook o desktop che sia, oppure dopo aver effettuato una bella formattazione o ripristino del sistema operativo, ci si ritrova di fronte ad un “Windows” pulito, senza alcun “programma o software” se non quelli di base forniti con lo stesso e che praticamente nella maggior parte dei casi servono a poco o a nulla.

La prima cosa da fare a questo punto sta nell’installare i programmi che ci servono per lavorare bene e sfruttare al massimo lo stesso.

Ovviamente in base alla tipologia di lavoro, utilizzo, che faremo del computer i programmi che andremo ad installare saranno diversi da persona a persona.

Ad esempio un giornalista che scrive articoli avrà più bisogno di un editor di testo come “Microsoft word” o “LibreOffice Writer”, mentre un ingegnere che si occupa di progettare impianti elettrici, planimetrie, avrà bisogno di un software come “Autocad”.

Insomma, per ogni professione che si andrà a svolgere, ci sono software dedicati e adatti alle rispettive esigenze di lavoro.

Tuttavia ne esistono alcuni di cui nessuno può fare a meno, nella maggior parte dei casi si tratta di piccoli software (tools), che il più delle volte sono gratuiti ma che se installati aiutano a lavorare meglio aggiungendo alcune funzionalità al sistema operativo.

Con questo articolo cercherò di fare un breve elenco di quelli che secondo me sono i software indispensabili di cui non si può fare a meno e che vanno installati immediatamente sul proprio pc per poter lavorare bene e al meglio senza incappare in limitazioni o problemi di sorta.

Software di Produttività

Rientrano in questa categoria tutti quei software che permettono all’utente di un computer di creare documenti di testo, grafici o presentazioni ecc… . Diciamo che si tratta di pacchetti o suite che raccolgono diversi programmi molto utilizzati nel lavoro d’ufficio.

“Microsoft Office” (Commerciale)

“OpenOffice” (Open Source)

“LibreOffice” (Open Source)

Fra i “software di produttività” e in base alle vostre esigenze decidete voi quali installare e usare, se a pagamento o meno.

Software di Compressione e gestione Archivi

Sono software che permettono di gestire archivi di file compressi cosi da poterli estrarre, o comprimerli. La mancanza di questi software non permette di poter aprire, gestire, i file compressi.

“WinRAR” (Shareware)

“WinZip” (Shareware)

“7-Zip” (Open Source)

Potete tranquillamente installarli tutti e tre in quanto occupano poco spazio ed averli nel computer può rivelarsi utile.

Browser Web

Si tratta dei software che ci permettono di navigare su internet, visitare i vari siti web, scaricare documenti e file vari. Averne più di uno installato nel computer può rivelarsi molto utile soprattutto in tutti quei casi dove magari il sito web visitato non sia compatibile con il browser in uso, da voi scelto.

“Mozilla Firefox” (Open Source)

“Google Chrome” (Open Source)

“Opera” (Open Source)

Potete tranquillamente installare nel computer più browser contemporaneamente e usare quello che riteniate migliore per le vostre esigenze di lavoro. Nei computer con windows di serie trovate già installato “Internet Explorer” e nelle ultime versioni del sistema operativo Microsoft oltre a questo “Browser” troverete anche “Microsoft Edge”.

Utility

Si tratta di tutti quei software che nonostante la loro semplicità d’uso ci permettono di effettuare piccoli accorgimenti che migliorano le prestazioni del computer e a volte ci aiutano a prevenire guasti improvvisi.

Per mantenere pulito, veloce, il sistema operativo:

“CCleaner” (Freeware)

“Advanced SystemCare free” (Freeware)

Per controllare la configurazione Hardware del proprio Computer:

“CPU-Z” (Freeware)

“HWMonitor” (Freeware)

Per controllare il corretto funzionamento dell’hard disk:

“CrystalDiskInfo” (Freeware)

Per rimuovere definitivamente eventuali programmi, cartelle, o file dal computer:

“Total Uninstall” (Freeware)

“IObit Uninstaller” (Freeware)

“IObit Unlocker” (Freeware)

Sicurezza

Si tratta di antivirus che aiutano a mantenere lontano dal proprio pc virus e altre minacce informatiche che possono compromettere il funzionamento del computer.

“Kaspersky Free” (Freeware)

“Avast free” (Freeware)

“Avira free” (Freeware)

“AVG free” (Freeware)

Nota: non installate sul Vostro computer più antivirus contemporaneamente. Non serve a nulla!! Non viene aumentata in alcun modo la protezione del sistema anzi al contrario si rischia di rendere lo stesso più instabile, lento.

Plugin

Si tratta di piccoli software che installati nel computer interagiscono con i vari programmi presenti nello stesso e permettono di ampliarne o estenderne le funzionalità.

Java (Free)

Adobe Flash Player (Free)

Adobe Acrobat Reader (Free)

NET Framework (Free)

Adobe AIR (Free)

Multimedia

Software che una volta installati permettono di poter visionare correttamente la maggior parte di video scaricati da Internet o presenti sul web.

VLC media player (Open Source)

K-Lite Codec Pack (Open Source)

Storage

Si tratta di software che permettono di archiviare i propri file sul web in delle cartelle protette da password. I file conservati in cloud sono accessibili da qualunque postazione cosi in caso di necessità potete prelevarli e utilizzarli ovunque vi troviate.

Google Drive (Freeware)

Dropbox (Freeware)

Mega (Freeware)

OneDrive (Freeware)

Come riportato qualche rigo più su, i software che andremo ad installare nei nostri pc dipendono soprattutto dall’utilizzo che faremo dello stesso. Se riteniate che all’appello ne manchi qualcuno non esitate segnalarmelo cosi vedrò di trovare uno spazio per inserirlo nell’articolo.

Con il contributo di tutti magari si scoprirà che esistono tante alternative valide fra cui poter scegliere cosi da soddisfare ogni tipo di esigenza.

Nota: Come avrete notato di fianco ai vari nomi dei software da me indicati, fra le parentesi tonde (), ci sono riportate alcune parole, in breve vi indico il loro significato di seguito e inoltre riporto ulteriore risorsa esterna per chi volesse approfondire:

(Commerciale) Si tratta di soluzioni software a pagamento. Per utilizzare il software bisogna acquistare relativa licenza d’uso.

(Open Source) Si tratta di soluzioni software che nella maggior parte dei casi si possono utilizzare senza acquistare licenza d’uso.  

(Shareware) Si tratta di soluzioni software che una volta installati presentano delle limitazioni. Per poter essere sbloccate, rimosse, va acquistata licenza d’uso.

(Freeware) Si tratta di soluzioni software che nella maggior parte dei casi vengono distribuiti gratuitamente. Per poterli utilizzare non è richiesto l’acquisto di alcuna licenza software.

(Free) Si tratta di soluzioni software che possono essere installate liberamente e per le stesse no viene richiesta l’acquisto di licenza d’uso.

Nota: vista la complessità e vastità dell’argomento sulle varie tipologie di licenze con le quali vengono distribuiti e rilasciati i vari software, in caso aveste dei dubbi su che tipo di licenza d’uso sia applicata ad un determinato software, vi consiglio di fare riferimento al sito ufficiale dello stesso. Nella maggior parte dei casi non è possibile trarre profitto rivendendo gli stessi.

 

 

Info sull'autore

Fabio Gangemi administrator

Docente a contratto presso MIUR, Project Manager presso Osticket.it. Collaboro con diversi professionisti per divulgare articoli, informazioni utili, riguardanti la tecnologia e il suo buon uso.

You must be logged in to post a comment.