Web Marketing: Le 5 Leggende

Falsi miti in cui non cadere in trappola che possono rovinare il proprio business. Di seguito, in breve, cinque di questi casi da conoscere assolutamente e come affrontarli.

Finalmente ci siamo decisi, vogliamo affrontare la crisi con tutte le armi che il digitale, la tecnologia, mettono a nostra disposizione. Allora siamo pronti a lanciarci nel mondo del web marketing e a realizzare il sito web aziendale, le pagine sui social network come Facebook, Linkedin, Twitter, Google +, e magari anche la nostra App per smartphone e tablet. Queste e molte altre iniziative sono le prime cose che saltano in mente a chi di punto in bianco, magari pressato dai mille problemi che la tempesta chiamata crisi sta causando alla propria realtà aziendale, pensa per portare la propria barca in un porto sicuro.

Dimenticatevi di tutto questo… Entrare nel web significa seguire ed attenersi a delle regole ben precise.

Al fine di togliere ogni dubbio a quanti sono ancora indecisi e non sanno come procedere, su quale siano i primi passi da fare, se vi sentite pronti con la vostra azienda a tuffarvi in questo immenso mare chiamato web marketing di seguito vi riporto alcune “leggende digitali” che sono a mio parere molto importanti per intraprendere il percorso più corretto. Ritengo che comprendere e accettare le stesse possa evitare a molti di fare scelte sbagliate che possono poi compromettere la propria immagine e credibilità.

Per chi si è già tuffato nel mondo del web marketing e magari ne è rimesto scottato, leggere quanto riporto di seguito potrà magari aiutarvi a capire dove avete sbagliato e a ritornare sui giusti passi invece che dare la colpa al web per non aver ottenuto i risultati sperati.

leggende-marketing.png

Web Marketing: Le 5 Leggende

1)    Realizzo un sito web, vendo in tutto il mondo e faccio soldi a palate.
L’errore più grande che fanno la maggior parte di quegli imprenditori che realizzano un sito internet e proprio quello di pensare che messo su lo stesso che quest’ultimo faccia tutto da solo, che serva solo a vendere, a fare soldi. “Niente di più sbagliato!!”. Un sito web che si rispetti, oggi deve avere una propria “identità” nella quale gli utenti si devono riconoscere. Per far questo lo stesso va costantemente aggiornato, vanno creati contenuti interessanti, va seguito con costanza e passione. Bisogna arruolare qualcuno che sia capace di fare tutto questo, che dietro le quinte segua correttamente lo stesso dandogli la giusta “identità”.

2)    La tecnologia, il web, sono gratis!!
Assolutamente falso!! In Italia ci hanno abituati, fatto credere che tutto quello che gira intorno a internet sia gratis!! Nella realtà poi sappiamo benissimo che non è così!! Vero, esistono tantissimi e utili strumenti completamente gratuiti e messi a disposizione dal web, dalla tecnologia, basta volgere lo sguardo verso il mondo dell’Open Source per trovare sicuramente qualche utile software che poi faccia sempre al caso nostro, ma alla fine l’implementazione, l’uso di questi strumenti richiede sempre una certa preparazione, conoscenza degli stessi, soprattutto molto, moltissimo tempo da dedicargli per ottenere dei buoni risultati. Anche in questo caso bisogna arruolare qualcuno che sia capace di usare la tecnologia, il web in modo corretto, cosi da portare l’acqua al proprio mulino.

3)    Social network per vendere, vendere, vendere!!
Un altro errore gravissimo che fanno le aziende, imprenditori e aprire le proprie pagine “social” e poi riempire le stesse di inserzioni pubblicitarie, sconto del 50%, se acquisti 299 euro di determinati prodotti ti regaliamo un tritatutto, se compri quel determinato notebook la borsa e omaggio… e via una marea di inserzioni simili. Se vi fermate un attimo a pensare, se questi media comunicativi vengono definiti “social” un motivo ci sarà!??! Per usare bene e al meglio i social network bisogna essere veramente “SOCIAL!!”. Qui viene il difficile molte realtà aziendali non sono in grado di farlo e queste possono solo avere un ritorno in “negativo” della propria immagine aziendale dall’uso appena sopra citato dei “social network”. Il vostro obiettivo non è vendere ma andare incontro ai clienti, accontentarli, informarli, fargli vedere che ci siete, che voi non siete venditori ma esperti nel vostro settore da seguire per tenersi informati su quello che è di “loro” “interesse”.
Come per i precedenti punti sopra elencati anche sui social bisogna saperci fare, bisogna saper coinvolgere gli utenti, motivarli, bisogna che ci sia un professionista che sappia dargli quello che cercano.

4)    Sul web anche i piccoli hanno una chance.
Ahi!! abbiamo toccato un tasto dolente… Diciamo che ormai il web e come il mare e come ben sappiamo in mare ci sono pesci piccoli e pesci non grandi, immensi!! Il Web è diventato il terreno di battaglia dove i BIG dell’informatica, colossi come Amazon, e-Bay, Google e qualche altro la fanno da padrone, impossibile pensare di sfidarli!! Non avreste risorse e mezzi per poterli minimamente   scalfire. Che non vi venga in mente di considerarli vostri sfidanti, sarebbe una battaglia persa in partenza!! Vi basti pensare che gli stessi spendono solamente nel bel paese ogni anno milioni di euro per le campagne Pay per Click… Se non avete un gran budget non credo vi convenga molto investire in iniziative simili. Al di là di tutto questo, al contrario se avete qualche prodotto di “nicchia” sul quale potete puntare che magari vi permetta un buon ritorno economico allora questa e la strada giusta da seguire.

5)    Prendere una scorciatoia per il successo.
Non esistono assolutamente scorciatoie che possono decretare il successo di un progetto!! Dentro o fuori dal web che sia, la strada per raggiungere buoni risultati è fatta di un lavoro meticoloso e costante nel tempo. Non credete ai venditori di fumo che chiedono soldi e promettono migliaia di visite sul proprio sito, nella maggior parte dei casi usano sistemi poco leciti e cosi si rischia anche di essere penalizzati da parte dei motori di ricerca. Al contrario “Investite” invece in professionisti che ne seguano e ne curino ogni giorno i diversi aspetti e dettagli che lo riguardano. I risultati per questioni tecniche potete stare tranquilli che con il tempo arriveranno. Un progetto web qualunque esso sia, è un po’ come investire dei soldi bisogna valutare bene cosa si sta facendo, se ne vale la pena  e c’è anche il rischio che poi non porti i frutti tanto sperati ma anzi al contrario che si riveli solo un inutile costo.

Per concludere chi volesse capire quali costi bisogna affrontare per realizzare un determinato progetto che si ha in testa, vi basta semplicemente valutare bene diversi fattori come concorrenza, prezzi, costi di gestione, personale che vi serve, e molto altro… se non siete pratici fatevi fare un preventivo, fate una lista di quello che vi serve e accanto riportate i costi di realizzazione ed eventualmente quelli di mantenimento annuale. Soprattutto non pensate mai “faccio tutto da solo”, scordatevelo!! Oggi se si vogliono fare le cose fatte bene vista anche la complessità di molti progetti web vi è assolutamente bisogno di competenze specifiche e diverse, quindi vari professionisti. Cercate e circondatevi di persone esperte che facciano al caso vostro, che vi seguano nel progetto che avete a cuore. 

Queste per me sono le cinque leggende del web marketing, cinque false credenze che nella maggior parte dei casi bloccano o portano a fare grandi errori chi tenta dilanciarsi nel mondo del web.
Secondo voi quali altre leggende potremmo aggiungerci? Lasciate i vostri commenti di seguito, sono ben graditi.
  • Comments
  • Comments powered by Disqus