Internet. Quando la rete non funziona avete sicuramente sbagliato qualcosa.

Invece di dare la colpa agli altri per i pessimi risultati raggiunti dall’utilizzo della rete, cercate di evitare gli errori più comuni e banali che si commettono e che non vi permettono di avere la giusta visibilità sul web.
Che il web sia ormai diventato un potente strumento per promuovere la propria attività, trovare e mettersi in contatto diretto con nuovi possibili potenziali clienti, questo ormai è risaputo.

Che grazie all’avvento delle App, del mobile marketing, della tecnologia, è cambiato il campo di gioco, sono cambiate alcune regole, esistono sempre alcune di queste regole di base che vanno assolutamente rispettate.

In questi giorni non ho potuto fare a meno di notare il grande caos che regna incontrastato sul web e che coinvolge aziende appartenenti a qualsiasi tipologia e settore. Non restano fuori da questo caos i vari enti pubblici.

Aziende che nelle loro varie attività di marketing, online e offline, finiscono spesso con il “non riportare in modo corretto” i contatti relativi la loro realtà, email, cellulare, telefono, sito web, pagine social e tutto l’occorrente per far sì che l’utente/cliente li possa contattare come meglio crede.

Per non parlare poi di quei casi dove le varie informazioni di contatto non vengono riportate per niente o che l’azienda stessa non esiste assolutamente in rete, non abbia nemmeno una pagina su facebook o su qualche altro social network. Volantini promozionali dove viene pubblicizzato un evento ma non vengono riportati i dati come la via, il luogo o gli eventuali recapiti utili per avere informazioni.

La cosa peggiore che mi sia capitata di vedere sono le pagine di quegli Enti Pubblici che magari dietro qualche finanziamento stanziato dalla regione o dalla provincia hanno realizzato un determinato sito e che poi successivamente nell’indifferenza di tutti sia stato abbandonato a se stesso. Tanta l’amarezza di scoprire che chi dovrebbe fare qualcosa per la tua terra, per valorizzare il territorio non fa niente, anzi contribuisce ad alimentare la grande confusione che sul web già abbonda.

“Se non sei presente sul web non esisti”.

Purtroppo non esistono gli spazzini del web, ci ritroviamo cosi ormai su internet una grande quantità di informazioni errate, che nella maggior parte dei casi invece di portare e dare visibilità e chi a suo tempo le ha inserite finiscono adesso con il fare il contrario.

"Informazioni non riportate correttamente intaccano la vostra credibilità, professionalità. Portano l’utente a rivolgersi altrove a quelle realtà che riescono a reperire contattare più facilmente".


Se dovessi dare dei consigli a quanti tempo fa hanno segnalato ed inserito la propria azienda sul web o a quanti sono in procinto di farlo, gli direi seguire brevemente quanto riporto ai punti sottostanti:

•Controllate i risultati di ricerca per il settore di vostro interesse e guardate cosa compare se cercate la vostra realtà aziendale o simili. Se su Google o altri motori di ricerca gli stessi vi portano a risultati sbagliati, pagine non corrette, fate pulizia, mettete in ordine, correggete quei dati se vi è possibile e nel peggiore dei casi fateli rimuovere segnalandoli a Google stesso, eliminate pagine doppie, inutili, che creano solamente confusione.

•Create la vostra pagina aziendale confermate la vostra presenza su Google Maps, è gratis, ci vogliono solo 10 minuti per pubblicare una scheda informativa relativa la vostra realtà aziendale.

•Create la vostra pagina aziendale su Facebook, anche in questo caso è gratis, ed invitate le persone a lasciare feedback commenti.

•Riportare sulle varie pagine da voi possedute i dati corretti email, cellulare, telefono, sito web, pagine social, indicando magari anche il referente a cui si fa capo. Ovviamente se inserite il vostro contatto email dovrete avere l’accortezza di controllare la posta elettronica quotidianamente, stessa cosa per le pagine social, dovrete controllare spesso che non ci siano messaggi lasciati da parte di qualche utente.

•Fate rete. Esistono per molte tipologie di attività App, Community, social network che agevolano e di molto l’incontro fra cliente e aziende. Cercate quelle di vostro interesse, quelle più credibili e affidabili e valutate la possibilità di aderire ed avere la vostra presenza all’interno delle stesse. Da soli oggi non si va più da nessun parte.

•Dedicate mensilmente qualche ora a controllare come vanno le vostre pagine, pubblicate post, news di interesse riguardanti la vostra attività.

•Per ultimo ma non meno importante, se siete poco pratici di social media, community, Google e di questo vasto ed immenso mondo chiamato internet valutate la possibilità di rivolgervi ad una Web agency, professionisti, persone esterne che vi sapranno consigliare in base alla vostra attività quali sono le iniziative migliori da intraprendere aiutandovi a capire cosa fare e non fare per voi, la vostra azienda.

Da qui in poi continuate voi. Cos’altro consigliereste ad un’azienda un professionista per far si che abbia una buona visibilità in rete?

Lasciate i vostri commenti di seguito, sono sempre ben accetti.
  • Comments
  • Comments powered by Disqus